CONTO TERMICO 2.0

Cos'è?

Il 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo conto termico 2.0 che potenzia e semplifica il meccanismo di sostegno, già introdotto dal Decreto Ministeriale del 28/12/2012, per interventi di incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il Conto termico 2.0 è un incentivo erogato dal GSE (Gestore Servizi Energetici), prevede un contributo in denaro per la nuova installazione di stufe, termocamini, caldaie a biomassa e pompe di calore che rispondano a particolari requisiti e che siano installate in sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti e/o l’installazione di pannelli solari termici.

conto-termico

La cessione del credito

Con Centro Fire puoi usufruire dello SCONTO IN FATTURA ovvero il contributo Conto Termico lo riprendiamo noi e tu paghi solo la differenza!!!

Come richiedere l'incentivo Conto Termico

Semplice…pensiamo a tutto noi!

Devi solo metterti comodo e goderti il tuo nuovo acquisto, a tutte le pratiche burocratiche pensa Centro Fire…

Chi può richiedere il contributo

Il meccanismo di incentivazione Conto Termico 2.0 è rivolto a:

  • Pubbliche Amministrazioni, inclusi gli ex Istituti Autonomi Case Popolari, le cooperative di abitanti iscritte all’Albo nazionale delle società cooperative edilizie di abitazione e dei loro consorzi costituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, nonché le società a patrimonio interamente pubblico e le società cooperative sociali iscritte nei rispettivi albi regionali.
  • Soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario.

che sostituiscono un vecchio apparecchio di condizionamento invernale (a gasolio, olio comustibile, GPL o biomassa) con un nuovo apparecchio ad alta efficienza energetica alimentato da fonti rinnovabili come stufe, camini e termocamini a biomassa o l’installazione di pompe di calore e/o pannelli solari termici.

Quali interventi possono accedere all'incentivo?

Il contributo, che può essere fino al 65% delle spese sostenute per realizzare l’intervento, varia in funzione:

  • della potenza nominale dell’impianto, ovvero la somma delle potenze nominali, come dichiarate dal costruttore, degli impianti oggetto dell’intervento
  • delle emissioni di polveri in atmosfera rilasciate dall’impianto
  • della zona climatica in cui sarà installato il prodotto, in relazione delle ore medie di funzionamento di ciascun comune e provincia

Come viene calcolato il contributo

Accedono all’incentivo Conto Termico 2.0 interventi per:

  • Sostituzione di impianti esistenti e vecchi apparecchi di condizionamento invernale alimentati a gasolio, olio combustibile, GPL o biomassa, con generatori a alta efficienza energetica alimentati da fonte rinnovabili quali caldaie, stufe, termocamini a biomassa e pompe di calore
  • installazione di pannelli solari termici. L’elenco di tutti gli interventi che accedono al conto termico è consultabile sul sito internet del GSE Gestore Servizi Energetici.

Il contributo viene calcolato in base alla zona climatica del comune di residenza, se non la conosci contattaci!!!